» Testi del CD "GEMELLI DIVERSI"¬

Track List
1 Funky lobby
2 La mia gente
3 Un attimo ancora
4 Evoluzione
5 Sopra & sotto
6 Nove tecniche e 1/2
7 Oggi come ieri rmx
8 Schizzati
9 Tunaizdanaiz
10 Sarà il cemento
11 Ciò che poteva essere
12 Signorita
13 Invidia
14 Mentre dorme la città
15 Una così
16 ...Ed è solo l'inizio

 

1) Funky Lobby
Voglio segnare il mio passaggio come nei guerrieri swam,
con il mio clan Spaghetti Funk,
tornare vittorioso alla mia crony iland
portarmi in fleba, il mio chiria come Greg Mercury alle jazzer,
per poter lasciar tracce di storia nell'aria,
rima dal cuore con la cricca e la partita si fa seria
o in famiglia e non si sbaglia,
voglia di tener la gente sveglia . . .
tipo tg teme l'M.C play o più pi escon freddy come Foxy
con Thg, Grido, Strano da Milano per la penisola in partenza
funky lobby è la sostanza,
e ora ti porto il mio concerto, è festa nazionale per le tipe come l'otto marzo,
smorzo cattiverie, ti scialli più con il mio show che una vacanza alle Canarie

Ritornello (x4)
Spaghetti funk, funk funk lob..., funky lobby
latin lovers per natura,
scazza M.C per hobby (x4)

Tutto cominciò quando si pensò di scolpire nello stesso solco due differenti flop,
appartenenti ad una sola coalizione: esteriormente diversi però gemelli nel cuore
con in mente gli eventi che ci hanno spinti e convinti
a stringere i denti come combattenti in un'unica missione,
. . . . . . . . . . le parole usando questo modo strano qui,
lo faccio così con Thema inseguo il rit e intanto col rullante ci sta accanto Thg,
prendo tutti quanti, una folla di frizzi pazzi in bocca a sti ragazzi,
niente scazzi a mò di psicopazzi,
che vogliono insegnarti di non parlare a chi non sa di cosa parli
e non vuole ascoltarti, io invece lo identifico come il mio pubblico
insieme agli altri che hanno lo stesso scopo con cui mi trovo
Il funky lobby, la sola funky lobby
latin lovers per natura scazza M.C per hobby
Ritornello (x3)
Ti do più emozioni di una discesa in riffy e gusta questi suoni
messi a nuovo mò di dischi, segui la standy moveshion
per il mio colossal per la Spaghetti Funk incanti musica
non più in incognita in questa manica
4 assi, 4 venti, 4 figli, 4 fratelli gemelli diversi sulla scena,
il ritorno della bora e se è vera correggo il palco come Ronaldo in campo,
prima salgo, poi mi smarco, quindi scarto e alla fine insacco,
duetto perfetto in combutta con il centroattacco,
c'è chi la vede come una valanga di parole,
ma so che ognuna è testimone della cultura che ho nel cuore,
chiamalo gol, buca, tor, meta, punto, scopa, ring o slam dunk,
chiamalo on ram o canestro o fuori campo,
comunque è questo ciò che abbiamo fatto
Ritornello (x4)
Spaghetti funk funk lob. . .
funk lob. . ., funky lobby (x3)
latin lover per natura scazza M.C per hobby
Ritornello

 

2) La mia gente
Voglio una gente con cui condivido ogni momento. La mia gente che mi seguirà nel bene e nel male. Al tuo fianco anche quando hai tutti contro. Con loro non sarò mai solo al mondo. Voglio una gente con cui condivido ogni momento. La mia gente che mi seguirà nel bene e nel male. Al tuo fianco anche quando hai tutti contro e non sarò mai solo no.
Vivo ciò che il fato mi ha dato da vivere cercando di sorridere anche nei momenti in cui tutto è difficile per me è possibile restare stabile grazie a quella gente che ogni istante si rende indispensabile formando intorno a me uno scudo inattaccabile su cui contare per poter restare in piedi, consolidato da ogni giorno passato fuori con gli amici veri e vedi nella mia mente resta ben evidenziato chi non si è voltato mi ha inseguito e mi ha indicato la giusta strada mentre ero smarrito, sperduto e spaesato nella confusione in un vortice creato da rabbia e ragione isolato e emarginato nello stato, paralizzato di un corpo che dell'anima viene privato ed è stato proprio allora che ho capito quanto può contare l'aiuto di un vero amico.
Ritornello
Voglio una gente in cui condivido ogni momento. La mia gente che mi seguirà nel bene e nel male. Al tuo fianco anche quando hai tutti contro. Con loro non sarò mai solo al mondo. Voglio una gente con cui condivido ogni momento. La mia gente che mi seguirà nel bene e nel male. Al tuo fianco anche quando hai tutti contro e non sarò mai solo no.
Ne ho visti tanti cadere senza rialzarzi molti altri voltarsi e trovarsi persi nell'abisso dei passi falsi ed ho ascoltato troppi bei discorsi cominciati con baci e sorrisi e finiti a morsi di chi fidarsi quando sei circondato da serpi, da parassiti che succhiano e bevono il tuo sangue a sorsi, li vedo divertirsi felici insieme a falsi amici ma nei loro cuori vedo troppe cicatrici. Ora con me c'è lei che sa frenarmi quando sto correndo troppo mi traina quando perdo il gruppo mi spinge fino all'arrivo mi tiene vivo lungo il cammino fa si che splenda il sole quando il tempo è cattivo. Mi privo dei miei averi, i miei li offro perché quando soffro mi cade il mondo addosso e lei che sa dettarmi il giusto passo, il mio asso, la mia carta vincente non c'è niente che valga quanto la mia gente.
Ritornello
Voglio una gente con cui condivido ogni momento. La mia gente che mi seguirà nel bene e nel male. Al tuo fianco anche quando hai tutti contro. E non sarò mai solo no.
Quando tutto è buio la mia gente c'è; quando arriva il freddo la mia gente c'è; quando sta con me riesce rendere allegro quello che è triste aprirmi la mente a nuove conquiste vivere storie mai viste contro la noia che insiste rintoccando ogni minuto, ognuno, alla sua via la sua idea per lasciare un contributo un segno evidente che nel futuro ricordi questo presente dove ciascuno ha la sua gente su cui contare in cui sperare e poter essere orgoglioso un punto fisso specie adesso che ogni passo è sempre più difficoltoso più perico-loso è la mia gente che quando son teso mi ridà il sorriso. E ora capisco di esser stato fortunato perché in passato ho avuto due famiglie che mi hanno cresciuto; una in quattro sotto un tetto, al caldo, l'altra al freddo sorretta dall'asfalto basata entrambe sull'affetto e sul reciproco rispetto con molto da imparare sia dentro casa che giù al parchetto la prima mi ha insegnato cosa fossero calore e amore la seconda a difendermi dall'odio e dal rancore.
Ritornello
Voglio una gente con cui condivido ogni momento. La mia gente che mi seguirà nel bene e nel male. Al tuo fianco anche quando hai tutti contro. Con loro non sarò mai solo al mondo. Voglio una gente con cui condivido ogni momento. La mia gente che mi seguirà nel bene e nel male al tuo fianco anche quando hai tutti contro. Con loro non sarò mai solo al mondo.Voglio una gente con cui condivido ogni momento. La mia gente che mi seguirà nel bene e nel male. Al tuo fianco anche quando hai tutti contro. Con loro non sarò mai solo al mondo... E non sarò mai solo no.

 

3) Un attimo ancora
Intro: Dammi solo un minuto, un soffio di fiato,un attimo ancora. Fa male dirselo, ora che venti avversi soffiano, sulla nostra fiaccola si spengono,sogni in un cassetto, di un castello per noi diventato bettola,come una favola non si modifica.Persa l’unltima lacrima, prima che il vento porti via con se l’ultima briciola del nostro amore, dove non c’è più sole e l’aria e gelida;resto solo alla mia tavola pensandoti, sento gia i brividi, adessoabbraciami, basta nascondersi dietro parole a volte inutili, si è spento il fuoco che scaldava i nostri cuori, credici! Ho il tuo profumo sulla mia pelle, non vedo più nel cielo le 2 stelle che brillavano, non vedo più i toi occhi che rispendono, quando con i miei si incrociano segnando l’equivoco.Ricorda che dentro le tue lacrime nascondo l’ultimo fremito.
Ritornello: Dammi solo un minuto, un soffio di fiato, un attimo ancora. Stare insieme è finito, l’abbiamo capito,ma a dirselo e dura. Voglio spiegarmi e adesso dammi solo un minuto per levarmi questo sapore amaro dal palato, sapore di passato di un amore sciupato, di qulache cosa di perfetto che poi è cambiato. Non so di che dei due può essere la colpa, non mi importa, adesso ascolta, cio che conta è non bagnare con le lacrime una fiamma morta che si è gia spenta, potremmo piangere domani senza che l’altro ci senta, e attenda, questo non vuol dire che sia solo tu a soffrire, ma pensa che a star male adesso non possa servire, per poterci riunire, non è che voglia fuggire, ma preferisco non mentire, e tardi per capire, perché ad un tratto è arrivato il maledetto freddo che col suo ghiaccio ha coperto ciò che abbiamo fatto e detto e col suo viaggio si è portato il nostro caldo.Con te vivevo un sogno ma ora sono sveglio. Come mai i tuoi occhi ora stanno piangendo?
Persa l’ultima lacrima prima che il vento porti via con sé l’ultima briciola.
Dimmi che era un sogno e c’ì stiamo svegliando!?..
Con te vivevo un sogno ma ora sono sveglio.
Ritornello: Dammi solo un minuto, un soffio di fiato,un attimo ancora.Stare insieme è finito, l’abbiamo capito,ma a dirselo e dura.
Dammi solo un minuto, un soffio di fiato, un attimo ancora. Stare insieme è finito, l’abbiamo capito, ma a dirselo e dura.
Dammi solo un minuto, un soffio di fiato, un attimo ancora.

 

4) Evoluzione
Uh. Evoluzione! Perché quando qualcuno entra in una nuova dimensione riparte 
da zero non serve la teoria .

Mettimi un beat qua sotto che io faccio pratica sono un talento in crescita 
che vi resuscita non sbiascica quindi resta tonica sul beat la logica 
proposta in metrica considera questo è il frutto di nozioni messe in pratica 
studio la tecnica dentro una favola di una cultura a me congenita idrifica 
la mente che più non conosce a ozio inizio spazio nel mio tempo e irrompo in 
campo sfondo in contropiede sulla canotta il 9 zero pupazzi tipo Looney 
Toons s'ospite al Telethon ti fondo tipo il Telecom chiari immagini tipo 
Black Trinitron vedi sul monitor apro il capitolo zero zapping eccito tipe 
più del petting ora c'è feeling C-R-I-C-C-A lo spelling marchio garantito 
ora tipo la Spolding trandy al tavolo con tipe tipo Cindy senti era dal 
contatto tra due mondi in evoluzione se non sai fare interferisci ma non 
capisci perché non riesci ho gli mc mosci flosci ne faccio fasci lisci tipo 
cresci lasci cenere alla cenere mi rilasso coi fratelli con bacco tabacco e 
Venere zero fac-simile col gusto nobile studio tecniche al mic pratica in 
tempo sul cat concetti sul break loop cultura del funk dentro il kid che 
porto mando sensazioni uniche se sto su un palco scelgo un mic con un dj per 
dimostrare ciò che volgo colgo l'occasione ora non scendo a compromessi 
fissi questi l'ingredienti giusti bassi messi a palla sballa bella lo puoi 
sentire mettendo il cuore sfidando il male mostrando stile l'evoluzione tra 
terra aria continua sognando gloria tra rabbia è invidia adesso è CRICCA con 
chi ha fatto storia fratelli nella mia famiglia resta incredulo non sta al 
mio tavolo tipo frivolo folle acclamano fisso lasso adesso esco cresco mosso 
dallo spazio a me concesso insisto mostro l'estro giusto questo è il posto 
che si addice invece alle mie spalle stelle che adesso brillano luci si 
accendono con 'sti B-Boy che studiano crescono come writer su di un muro 
dipingono immagini pulite che cercano l'evoluzione della lettera facendo 
pratica come una penna sopra un foglio con me s'identifica scopri in 
incognita in crescita nelle funky chart partito da "Il vision e diffonda lo 
Spaghetti Funk" l'evoluzione è il clic per la top-10 con basi stilose tipo 
Clark Kent vero rappresent zero Superman nella funky jam per lo Spaghetti 
Funk-reconnection zero fiction Spaghetti Funk production flow il giusto 
misto provincie e centro incastro in alto resto sul groove fornisco nuove 
geometrie incanto platee storie mie fatti le tue soggetto pessimo di stile 
drastico ridotto al lastrico io resto lucido carico di storie in merito 
tonico animo la festa l'apri pista da costa a costa che belle tipe gusta 
adesso basta bello perché sei tu che manchi in lista.

Skratch THG...

Funky Spaghetti Style.questo è classe.chiaro il concetto.just like this.see 
you next time.

 

5) Sopra & sotto
RIT:
Strippo di più se ti esalti
e intanto salti zizzegnando sulle note di sto funky
quindi strippi tu più mi strippo
è questo che lega chi sta sul palco e chi sta sotto (x2)

Accendo lo strumento trattengo quando entro,
sopra il tempo su cui sto viaggiando mi sto fondendo
con ogni nota come chiunque provi a farlo,
parlo di chi con questo sta strippando, 
sotto al piatto nascondo il mio incantesimo
se non contieni più i tuoi piedi lascia che ti spieghi,
faccio subito è un brivido che in un attimo
su di te ha il sopravvento prima inizia lento,
ma quando il tempo prendo, rendo il movimento sopra al tempo,
inarrestabile il funky è una sirena a cui resistere
non è possibile, mi fa strippare, fa saltare chi sta qua ad assistere                                               
e fa pompare l'amplificatore come l'ammortizzatore di una gip,
frenetico e stiloso quanto un passo di tip tap, muoviti a zig zag,
seguendo la mia danza e strippati fino a finir la forza

RIT: . . . (x2)

Voglio veder la folla che si esalta e intanto salta su,
quando parto, porto flo sul palco per lo show stai pronto
quando salgo strillano le pon pon,
scambio rime coi fratelli tipo ping pong,
con più amanti di Bill Clinton, sono il tuo a for man
per notti magiche, faccio ore piccole con te perchè . . .
dono buon umore tipo happy channel,
dalle belle ladyes amato come hell hell,
sono il tuo leader ora la folla salta
come ballando dentro ad un groover,
writers che adesso esplodono, mentre tipe sulle note
di sto funky poi si muovono, sballano con la mia musica
energetica tipo enervit adesso strippati

RIT: . . . (x2)

Se viaggio sul funk stai all'occhio, strippati più che puoi
ma presta bene orecchio ad ogni concetto che viene espresso,
attraverso ogni verso di sta poesia usa questa funkymelodia,
funkymelodia per la platea che strippa,
funkymelodia sulla tua bocca, rima del cuore con la cricca,
sopra il palco strippati che più ti strippi tu più mi esalto,
esalto ogni tipa che si trova per la mia strada
accendo il funky radar ed ogni presa viene scopata,
dalle note ipnotizzanti che ti trascinano indietro e avanti,
finchè non ti stanchi sopra a questo funky!
Funkymelodia per la platea che strippa,
funkymelodia sulla tua bocca, rima del cuore con la cricca,
sopra il palco strippati che più ti strippi tu più mi esalto,

RIT: . . . (x2)

Strippo di più se adesso vieni sotto al palco
più ti strippi tu, più mi fai volare in alto,
strippo di più se adesso vieni sotto al palco
più ti strippi tu, io più mi esalto (x2)

 

6) NOVE TECNICHE E 1/2 (quasi tutto scratch di THG)

Chichichi non perdono, ma ancora tu non sai chi sono
sono l'ultimo arrivato. . .  e spero tu abbia realizzato . . .
chi sono sono . . . Thg. . . e ogni giorno che passa tipo sento solo
Spaghetti Funk. . . con la mia cricca . . . e tutto il resto è escluso . . .
vivivivivo sopra il beat vivivivivivo sopra il beat . . . rororoba seria
. . . con amici veri . . . ora cambia aria. . .
io faccio l'hip hop fafafafaccio l'hip hop. . .
confeziono il giusto suono. . . segui la mia mano. . .
e se e se e se mi vuoi dammi il cash. . . e adesso pagami . . .
. . . e vaffanculo . . .

 

7) Oggi come ieri
Giorni chiari giorni neri, sto cercando di salvarmi prima che scada il tempo…
Tutto nasce quando i flashback mi riportano, riaprono file chiusi da tempo, con chi puoi prendere ossigeno quando le vite crescono le storie cambiano ma i veri amici restano, comprendono lo stato d'animo condividono come gli scleri, gli umori, i giorni scuri, non dimentico il mio ieri trascrivo oggi per poi un domani esser ricordato dopo aver vissuto. Come quando da bambino tutto ciò nelle mie notti era sognato; questo è un tributo al mio passato, ora son lieto di ricordare per onorare la costanza frutto della mente di un bimbo nato in provincia l'essenza giusta nasce in una stanza in solitudine come sfogliando vecchie foto torno al mio passato instabile, non puoi comprendere le pare di chi vede un proprio caro piangere. Quindi non scrivere sfruttando questa mia attitudine che nei miei occhi immagini sfocate poi fa scorrere mi fa rivivere emozioni insolite che fanno nascere, crescere dentro me qualcosa in cui credere sembra incredibile aver trovato il modo per far si che ciò che scrivo oggi possa poi trasmettere senza nessuno che ormai possa più interrompere.
Ritornello:
Giorni chiari giorni neri, sto cercando di salvarmi prima che scada il tempo, dipingendo i miei pensieri mentre il cielo si fa chiaro sopra ogni momento prima che scada il tempo.
Senza ostacolo questo è il nuovo capitolo scrivendo ciò che vivo oggi ho esposto con un nesso logico con la mia penna su di un foglio io mi identifico nulla a discapito riscuoto credito ti illustro il mio fascicolo sul campo centro attacco classico sul bit prolifico zero sporadico questo bit boy non tace poi s'inserisce si fa porta voce per me è fatto in cornice quando un MC produce, ma non tradisce le proprie origini perso tra storie di strada irraccontabili momenti indescrivibili sequenze con frammenti storici e adesso credimi quando le luci calano le notti insonni regnano e gli occhi tutto ciò che vedono poi descrivono le mie note che poi per le strade si diffondono dalla provincia al centro con amici veri vivo oggi come ieri scrivo facendo il mio futuro prima che scada il tempo giorno dopo giorno mentre il cielo si fa chiaro vero come è vero che prima ero nel coro vero come è vero che ora punto all'oro.
Ritornello:
Giorni chiari giorni neri, sto cercando di salvarmi prima che scada il tempo.
Senza limite non c'è confine alle mie parole lo puoi intuire viene dal cuore per la tua anima, scrivendo in metrica, produco musica con un DJ perché sente, condivide e resta giù con noi del bit boy e flight dalla spaghetti funk in play dimmi se ci sei come Spazio sono all'inizio e non potrà il silenzio e per le vie come d'incanto si accendono le luci mentre il vento porta via con se le voci dei nemici sulle città riecheggiano le note si diffondono ben curate crescono più di un tamagotchi reale zero virtuale con O di amore da tramandare dritto dal cuore a chi le nostre storie vorrà starà a sentire… oggi come ieri.
Ritornello:
Giorni chiari giorni neri (giorno dopo giorno), sto cercando di salvarmi prima che scada il tempo, dipingendo i miei pensieri mentre il cielo si fa chiaro sopra ogni momento prima che scada il tempo...

 


8) SCHIZZATI

 - Ahhh tu sei pazzo amico
 - Non credo di essere più pazzo di te sai,
   io sono per gli estremi: buio e luce, sai di che parlo,
   e io sono la luce . .  .
- Bè ora facciamo un po' di musica!!
- No aspettate, aspettate!!!!!!!

Siamo schizzati più di Micky assassiminati,
zero classificabili, fidati, o riesci a intenderci o mollaci,
provaci almeno sta volta, fatti un viaggio in un istante dentro alla mia mente,
ti farò da scorta non sarà facile quanto sto elemento è
imprevedibile, scassa palle, rompiscatole,
come le briciole dentro al tuo letto,
mattone su mattone metto in piedi il mio progetto,
sembro tenero, funky animaliaco, l'abito non fa il monaco
zero pronostico, scettico, con chi gioca sporco
come did a staper, ma sti piloti sul percorso non può raggiungerli,
e più le cose vanno storto, più spingo forte per fumarmeli,
mi condanni a morte ma son sempre qui,
col pensiero finchè vivo di lasciare le mie tracce
ultimo e primo, buono e cattivo come due facce,
guardando sempre avanti nonostante si respiri stress
se riesco ad immaginarlo riesco a farlo meglio che con i kinex,
quindi bello seguimi con la mia cricca di schizzati
a mo' di Micky & Malody

RIT:
Sempre più assillati dallo stress tecnologico,
                       rincorrendo un mondo sempre più frenetico,
figli mutati di quest'epoca che ci ha creati poi dimenticati,
                       siamo schizzati più di Micky assassiminati  (x2)

Schizzato come il resto dei fratelli del privè,
tutti ribaltati tipo le confezioni del ketchap calvè,
se voglio tipe scolo in e-ken, studio tecniche di prestazione
come i punti di pressione, ken ti sembro fuori tempoh?,
analizza bene ciò che sto facendoh! intonandoh o stonando,
sempre attivo anche quando in giro tutto si è già spentoh,
e rendoh saltellandoh, non pensare di far male solo perchè stai infamandoh,
zero battersi alle critiche doti molto biografiche,
la mente di sto pazzo non ha limite, sono infrangibile,
quanto un beta antiproiettile, resterò indelebile 
come sopra al muro sta lo schizzo delle bombole
quando dipinge un writer, quando parte canto,
a tempo, attento attendo il colpo dello start,
è che hey basso e grasso beat
l'M.C che spacca come cat quando stringe il mic,
stermino m.c fighetti come con gli insetti il Baigon,
faccio ai goover ciò che fa alle orecchie Taison,
porto qualità in quantità con le mie capacità,
pronto all'originalità e se ti va senti qua
con lo Spaghetti Funk come da copione
solo robba originale, zero imitazione

RIT: . . .

Sono schizzato magari sempre più,
ho qualche neurone consumato,
ho sempre in testa quello che ho studiato,
tranquillo se vuoi fermarmi provaci, bello qui . . .
la metrica funziona anche a cappella,
basta questo passo verso il lupo,
aggiunto al suono di sto groove e bello non mi vedi più,
puoi tirarmi giù, procurati una gru, per aiutarti a fare leva
porta tutta quanta la tua crew, perchè mi mangio gli avversari
a mo' di machimboo, questo allievo della scena non si frena,
si scatena, fa agitare i fondoschiena più di un'altalena,
la donzella è la gazzella ed io sono la iena,
sempre in vena, se c'è da divertirsi e da stripparsi
a qualche party con tutti quanti gli amici nostri
o in una stanza buia a scervellarsi per migliorarsi
in compagnia di qualche tiro e qualche sorso
non so la ragione ma ho questa cosa nel cuore,
già a tredici anni nel mio registratore,
ed ora sento che sta bruciando ancora come allora
con un ricordo in mente dietro ad ogni mia parola

RIT: . . . (x2)

Siamo schizzati bello!!!!!!!
Questa è Funk Spaghetti dritta dalla Spaghetti Funk

 

9) Tunaiztunaiz
Tonight's the night, tonight's the night, tonight's the night…
Perché stasera è la mia sera… Tonight's the night, tonight's the night…
Sarà una notte magica già sento l'atmosfera, dentro la mia testa è musica che gira, m'ispira, fa parte della mia natura progettar castelli in aria mentre penso ad ogni sera che mi aspetta e butta voglia di ballar sui tavoli sentire i brividi e tipi lì a conoscerli ti prego fermami mi sento un pazzo quando mi trovo in fronte a questo specchio a siste-mare il pizzo ti prego specchio, specchio delle mie brame rifletti ciò che vedi e non mentire e fammi un favore nascondimi i difetti che vedo coi miei occhi vorrei vedermi stiloso come Andy Crassy e Woren Mity passare ai fatti avere una tipa ai miei fianchi come Ciro, Meneghetti con Selene ma per stasera sogno già la tipa con cui far pan-dan…
Ritornello:
Tonight's the night, tonight's the night, tonight's the night… Perché stasera è la mia sera… Tonight's the night, tonight's the night… stasera è la mia sera… cerco le carte da giocarmi per quest'avventura.
Ora di botto smetto di sognare ad occhi aperti ma penso al party di stasera solo l'idea mi sfiora e già guardo l'ora cerco una scusa. Per evitar la scena con i miei parenti ospiti a casa cosa pesa che capisco dopo aver portato 10 borse della spesa a casa pagando in Visa, Card, non vedo l'ora di cambiarmi per indossare, canotta occhiali e short funk. Metto lo stereo mentre mi preparo c'è un gran casino cerco il profumo era lì sul divano; mi sa che cambio l'orecchino perché sembra che poi doni a questo look un altro tono sclero perché ora si è fatto tardi devo rasare a zero ancora i miei capelli devo vestirmi devo sbrigarmi perché stasera è la mia sera è bella con te voglio divertirmi.
Ritornello:
Tonight's the night, tonight's the night, tonight's the night…
Perché stasera è la mia sera… Tonight's the night, tonight's the night… Tonight's the night, tonight's the night, tonight's the night… Perché stasera è la mia sera… To-night's the night, tonight's the night…
Dopo la doccia, in fretta, quasi pronto per la caccia, tutta voglia di una dritta cotta cerco qualche cuore su cui far breccia sono una goccia che cerca una pozzanghera e in cui cadere doccia solare davvero tarro perché voglio trovare qualche tipa che mi fac-cia sciogliere come fuori dal frigo il burro sono il tamarro della provincia che balla i lenti guancia a guancia pronto alla festa mi sento intrepido ma forse adesso è meglio che io la smetta di far finta di cantare in fronte a questo specchio usando la mia spazzola come microfono, mi sento carico di musica mi capita un'attrazione fisica m'illumina e 'sta serata pronto all'uscita ultim'occhiata è tutto O.K. e adesso bella dimmi che mi vuoi.
Ritornello:
Tonight's the night, tonight's the night, tonight's the night…
Perché stasera è la mia sera… Tonight's the night, tonight's the night… scelgo le car-te da giocarmi per quest'avventura Tonight's the night, tonight's the night… stasera è la mia sera… and I'm gonna fill all right… and I'm gonna fill all right…

 

10) Sarà il cemento
Camminando sul cemento sto crescendo… sarà il cemento il mio punto di riferimento… è l'esperienza sul cemento che porto dentro… che riesce a fare luce dove tutto è spento…
Come sempre camminando sul cemento pensando a quale sia la fonte che mi sta ispirando che mi sta aiutando a fare ciò che sto facendo ad esserne sempre contento punto di riferimento che possa scandire il tempo e spingerti a resistere che quando tutto cede qualcosa in cui credere che non tradisca la mia fede l'ho trovato dopo aver notato che quello che è sempre stato nello sfondo di ogni mia foto era il cemento su cui son cresciuto si è guadagnato un posto nel cuore grazie alle storie vissute legate al suo odore e mi ha insegnato a scavare in quello che è grigio per poterci trovare il colore. Più che riflettere mi sembra di impazzire non capisco se smettere o ripartire se combattere o fuggire cerco di capire da quale forza sei spinto nel far le scelte lungo il tuo sentiero da dove nasce l'istinto che indica il vero e anche quando tutto è tinto di nero ti aiuta a scorgere tra le nuvole il chiaro del cielo. Cerco qualcosa a cui aggrapparmi in cui identificarmi che duri per sempre e per sempre possa vegliarmi perciò…
Ritornello:
Sarà il cemento a rilassarmi quando sono troppo teso. Sarà il cemento a prendere i problemi ad alleggerirne il peso. Sarà il cemento che mi aiuta. Sarà il cemento che mi guida. Sarà il cemento… sarà il cemento… Sarà il cemento… sarà il cemento… Camminando sul cemento sto crescendo… sarà il cemento il mio punto di riferimento… è l'esperienza sul cemento che porto dentro… che riesce a fare luce dove tutto è spento…
Fuori piove il campo è vuoto non c'è più nessuno quanta gente è andata via ad inseguire un sogno nato sul cemento, ragazzi oggi tocca a noi volare via…
Col cemento ormai convivo del cemento scrivo sul cemento ho pianto ho sanguinato tanto e adesso del cemento canto… Amavo il grigio della mia città ma quanti sogni senza certezze per noi nel lì per là tra partite cadute ferite e ora siamo arrivati fino a qua l'esperienza sul quel cemento che ci guiderà. Ma tutto passa e tutto se ne va so che presto o tardi il nostro sogno finirà ma la mia gente sa che un giorno tornerà a camminare ancora sopra a quel cemento con me…
Ritornello:
Camminando sul cemento sto crescendo… sarà il cemento il mio punto di riferi-mento… è l'esperienza sul cemento che porto dentro… che riesce a fare luce dove tut-to è spento…
Camminando sul cemento sto crescendo… sarà il cemento il mio punto di riferimento… è l'esperienza sul cemento che porto dentro… che riesce a fare luce dove tutto è spento…

 

11) Ciò che poteva essere
Vorrei una stella che mi guidi dove sei, vorrei vedere coi miei occhi adesso cosa fai, se mi pensi, ora che tutto poi si è spento dietro quei discorsi persi, rivivo i passi in quei giorni, e mi trovo a scrivere, pensando a quello che tra noi, sai? Poteva nascere, ciò che poteva essere e poi non lo è stato, rivango nel passato, capisco che è finito, cancellato, come il tuo nome scritto sulla sabbia, rapito dalla pioggia, portato via dal mare. Non c'è più freccia dentro al mio cuore, restan parole per ciò che sento e tu non hai capito cosa da te stavo cercando, ora non fingo perchè so quanto ti volevo quando stavo scrivendo queste mie parole sole, che in fondo al cuore fanno male.
Cerco le parole per spiegare quello che poteva nascere e ridare luce ai giorni miei. Dimmi come mai non ci sei, è tutto ormai spento tra noi. Cosa lascerai dentro gli occhi miei?
Volevo vivere perso negli occhi tuoi, volevo crescere solo con ciò che tu mi dai, ma ora non ci sei ed io vivo pensandoti, perchè senza averti sei riuscita già a disperderti tra i miei ricordi senza donarmi attimi, credici, mi manchi. Senza te, dentro me i sogni restan spenti, i momenti poi dipinti e quanti pianti per saper quello che senti.
Dimmi come mai non ci sei, è tutto ormai spento tra noi. Cosa lascerai dentro gli occhi miei? Dimmi come mai non ci sei, è tutto ormai spento tra noi. Cosa lascerai dentro gli occhi miei?
Nella mia anima ora il tuo volto illumina la penna che a te dedica ricordi in aria. A te che sei già storia ora il mio cuore svaria, in cerca di una storia seria, nasce la voglia ora che dal mio amore sei lontana 1000 miglia. Cerco un motivo solo che non ha voluto donarlo il futuro, ora che con me stesso provo ad essere sincero avendo in bocca un gusto amaro penso a te.
Che c'è di male se negli attimi sono persa dietro inutili parole che non lasciano nulla, che non diano nostalgia. E adesso resto senza più parole, sai? Cala la notte come un vel chiaro su di noi. Comunque vada io mai mi scorderò di te.
Cerco le parole per spiegare quello che poteva nascere e ridare luce ai giorni miei. Dimmi come mai non ci sei, è tutto ormai spento tra noi. Cosa lascerai dentro gli occhi miei? Dimmi come mai non ci sei, è tutto ormai spento tra noi. Cosa lascerai dentro gli occhi miei?

 

12) SEGNORITA
RIT: Tu mi fai morire se lo schekeri sul tempo muoviti seguimi segnorita tu mi fai morire quando scekeri quindi scekera segnorita vieni qua ti piacerà

Signorite che ne dite una gita sulle note dondolando fino a quando siete sfinite adoro farvi muovere dalla vita in giù quindi scekera che io mi strippo più ti strippi tu
che sia timida o sfacciata educata o maleducata è il tuo sangue caliente che rende bollente la serata signorita ecco perché solo una donna è meglio della musica per me quindi assaggia le mie rime nel buffè ti sveglierò come un caffè viaggi nello spazio con me come star trek bella sei la parte più importante del mio ego senza te non slego con la voce strego mo ti spiegoper me funzioni come il carburante mi streghi con il po-po mo di danza del serpente come uno strano liquore afrodisiaco il sapore se tu continui a scekerare posso andare avanti ore 

RIT: X 2

Sono strano ma romantico stile Romeo ora tu sei la mia Giulietta e per te rispolvero il mio galateo Signorita sei per me come Kim Basinger per Miki Rurghi il destino lascia uniti siamo Minghi e Morg innamorato della tipa pelle ossa di quella grossache tu sia alta bassa che tu sia colta o stolta poca o molta ascoltadolce come pochontas come la fabbrica di wilkin wolka che u sia porca o santa appena maggiorenne oppure sopra i trenta Vai ella sei la mia signorina sei la piu carina
Latina
Come la Fortezza nel ciclone che non mi stanco di guardarla per ore ed ore balla re il flamenco insieme un tango che non mi manda in bianco quando le luci della stanza spengo
Rit:x 2 
Se ti piace scekerae il corpicino (segnorita segnorita)
Segnorita vieni a farlo qui vicino(signorita segnorita)
Se ti piace dondolare il sederino (segnorita segnorita)
vieni a fralo sotto il palco mentre rimo
Segnorita vieni qua ti piacerà
Nato per la signorina devoto alla tipa voglio godermi la vita come Marina Ripa èchi ha la raccolta le nostrew ammiratrici pretendenti siano formose tipo Wendy o Serena Grandi che abbiano visto mille volte Greese e sognano di essere Cendy
Ora sorprendimi con il tuo corpo da Pinotsnodata cime una ballerina di tip-tapchemi arrapi come voglio vincerti in un telequiz o raccogliendo i punti di Ritz voglio vederti uscire dalla tirta alla mia festa non sono Raz ma sono io il protagonista dei tuoi sogni e ti voglio stingere forte costi faccio stare bene come Bruck con Ridge o come Figh insieme a Lino Banfi ora ti ho sola qui davanti con gli occhi gia provo spogliarti
Eccitanti per le tipe come Kim Basinger per me nove setimane e ½ chis in piedi a te con tetu che sei la tipa che strippa scekerando il corpicino fanatico della sottana e del balconcinio
E quando il movimento sotto il palco inizia a prendere riesco a rendere energetica la metrica quanto un Gatorede ti mando tra le stelle come adesso uno Star-Gate personale tamarro più di Irene Gate se tu ti lasci andare con l' ognomey sto Cavaliere corteggiatore di chi ti sta ad ascoltare e soprattutto delle signorite pronte a scekerare 
Rit:x2
E ti piacerà scekerare il culetto
Segnorita
Rit:x2

 

13) Invidia
In alto i calici brindo in faccia all'invidia di chi ha tradito sti 
discepoli ricordi in dote ora se vedi sto campo fiorire di giorno in giorno 
vuol dire che qualcuno lo ha seminato dopo aver tolto con le proprie mani le 
ortiche metafore obbligate dipingo immagini pulite dall'istinto nessun 
rimpianto in fondo perché ciò che sento dentro è un mondo mio dipinto dove 
il nero dell'invidia viene sommerso dalla luce del bianco in quanto tinto e 
spinto dal fatto che in questo mondo esiste solo chi mangia e chi viene 
mangiato fossi riuscito a capire prima questo concetto magari pensavo che 
ero io l'inadatto ma fin dal debutto ho capito che la strada che cercavo era 
questa e io continuerò ad aver le mie idee perché sono convinto che non si 
possono vendere i propri sentimenti all'asta giochi a far l'opinionista io 
sfrutto ogni attimo della mia giornata per poi descrivere sul foglio tutto 
ciò che mi circonda astio invidia sulla mia strada come scorie all'aria dono 
ossigeno alla mia memoria che adesso riesuma storie vissute che ai miei 
pensieri su questo foglio danno la nascita crescita che calibra l'indirizzo 
di ogni pensiero per far sì che il tutto sotto la sola voce poi si 
riunifica...

...Cercando di stare dove non è possibile ammalarsi di sto virus inguaribile 
come primo
sintomo sa cattiveria non c'è malattia mortale più letale dell'invidia...
...Cercando di stare dove non è possibile ammalarsi di sto virus inguaribile 
come primo
sintomo sa cattiveria non c'è malattia mortale più letale dell'invidia...

Cosciente che più sali e più rivali si presentano e insieme ai miei cari 
compari cerco ossigeno lontano dall'odore delle chiappe altrui che friggono 
comincio a pensare che è la natura dell'uomo che spinge a odiare chi sta 
bene quando è lui a star male ma se capisci il concetto di di botto riesci 
ad accettare senza alcun fastidio che c'è qualcuno che ha il culo che brucia 
per l'invidia s'insedia con insensati boicottaggi porta accidia se ti metti 
in mostra vuol farti cadere se riesci a stare in piedi su sta giostra che 
gira troppo in fretta se stai giù seduto devi buttarti ed allenarti a 
contrastarne il moto sulla stessa sponda di chi non nasconde invidia ma 
affronta con me ogni storia e poi brinda ad ogni vittoria orecchie ed occhi 
ben rivolte ai tanti ricordi pronti a suggerirti di chi puoi fidarti...

...Cercando di stare dove non è possibile ammalarsi di sto virus inguaribile 
come primo
sintomo sa cattiveria non c'è malattia mortale più letale dell'invidia...
...Cercando di stare dove non è possibile ammalarsi di sto virus inguaribile 
come primo
sintomo sa cattiveria non c'è malattia mortale più letale dell'invidia...

Dividi invidia io sui mass-media nella mia arcadia non c'è chi odia ne' la 
continua solo con i fratelli cerco i miei giorni di gloria a porte aperte 
attendo il corso perso dentro storie che solo i miei occhi han visto vago 
verso spazi aperti cerco un posto giusto vasto il territorio immenso ciò che 
voglio ma qui si fa sul serio c'e sangue del mio sangue in frasi spinte 
sopra un foglio figlio di una gioventù bruciata sfida alla sorte mi invidi a 
morte quando banchetto con i fratelli e coi giullari alla mia corte bella a 
te non serve scegli la via più facile odiar non è difficile io voglio 
l'impossibile con ogni mezzo fino all'ultimo mio sforzo perché se l'invidia 
che ci circonda fosse denaro vivremmo nello sfarzo un nuovo astro sulla tua 
strada sapendo ormai che il tuo saluto equivarrà al bacio di Giuda abbiam 
firmato un contratto con scritto espandersi non certo vendesi piuttosto 
sbattersi e rendersi utili a prendere realtà ignorate scartate e renderle 
visibili agli occhi di chi non le ha mai vissute lottando con l'invidia di 
chi non riesce a comprendere che ho tanto da prendere quanto da insegnare e 
da trasmettere ci voglio vivere niente da nascondere a chi ha la mia stessa 
musa che lo spinge a scrivere conto sulla forza fornita da ogni giornata 
legata ad una lezione di vita impartita dalla strada se dico che voglio 
uscire dal buio senza temere l'invidia degli altri che puntano al podio...

...Cercando di stare dove non è possibile ammalarsi di sto virus inguaribile 
come primo

sintomo sa cattiveria non c'è malattia mortale più letale dell'invidia...

...Cercando di stare dove non è possibile ammalarsi di sto virus inguaribile 
come primo

sintomo sa cattiveria non c'è malattia mortale più letale dell'invidia...

....Adesso invidiami....ah!.........

 

14) Mentre dorme la città'

.sono le ore 4 e 20 minuti...

Quando le luci sopra le città si spengono solo su un foglio mi rispecchio 
mentre notti insonni coprono il mio paesaggio sfoggio memorie e miei ricordi 
che su un foglio prendon forma ora dipingono cose in me intrise cercando nel 
silenzio forze per aprire porte un tempo chiuse resta una fase e non una 
frase di circostanza che segna il mio cammino ricavandone l'essenza usanza 
del mio ego sostanza a cui dar sfogo su un foglio spiego cosa mi porta a 
scrivere la forza per evadere dall'abitudine mi porta a scegliere e a luci 
spente brilla un obiettivo da raggiungere nel cielo splende la mia stella 
non sarà facile né irriducibile perseguo nel mio viaggio senza rancore o 
odio scorgendo poi nel buio quella luce che mi farà star sveglio.

Mentre dorme la città respirerò il silenzio e la mia stella mi guiderà 
(mentre) dorme la città su un foglio mi specchierò e un altro giorno vedrò.

Mentre dorme la città qualcosa mi comunica la penna resta l'unica amica che 
mi carica non c'è finzione scenica tanto qualcuno poi lassù so che mi 
ascolta la mia mente ostenta frasi su di un foglio cariche di orgoglio 
adesso voglio il meglio come un padre per il proprio figlio sveglio scrivo 
ciò che vivo respiro un vento dal silenzio spinto ora che il mondo fuori 
dalla stanza resta spento quindi dipingo mille parole vedendo fiori sui 
balconi o dietro vetri e tapparelle chiuse molte altre cose poi ma tante 
sensazioni che magari non verranno scritte mai restano in noi nel più 
profondo senza sapere che destino loro poi sto offrendo su un foglio adesso 
non più bianco la penna scivola e dal nulla cadono parole come gocce dentro 
una pozzanghera.

Mentre dorme la città respirerò il silenzio e la mia stella mi guiderà 
(mentre) dorme la città su un foglio mi specchierò e un altro giorno vedrò.

.sono le ore 5 e 42 minuti.

A luci spente soltanto con i miei occhi vedo l'evolversi di storie il 
disgregarsi di famiglie legate poi da un solo vincolo pensieri nel silenzio 
della notte che poi invadono la mia storia resta una scoria del mio 
paragrafo tra luci spente una abat-jour che illumina forse il mio stato 
ipnotico prolifico resto in incognito finché le luci del mio palcoscenico 
non brilleranno resto sveglio non prendo sonno pensando solo a ciò che 
voglio a luci spente folgorato da un abbaglio con una penna e un foglio fa 
da tramite tipo un messaggero in codice porta consiglio e veglio sul mio 
futuro e per le strade della notte vedo gente pronta solo a far denaro 
facile ridotta all'impossibile stato dell'essere ma tra bene e male tutto 
ciò mi porta poi a distinguere.

Mentre dorme la città su un foglio mi specchierò e un altro giorno vedrò 
(mentre) dorme la città respirerò il silenzio e la mia stella mi guiderà...

Devo saper distinguere la strada per poter poi scegliere il mio percorso 
verso il senso giusto questo penso sia mio cammino verso qualche cosa che ha 
a che fare poi col mio futuro scrivo coi miei occhi vedo insegne spente 
strade deserte gente pronta poi a cambiarsi d'abito per recitar tutte le 
notti poi la stessa parte triste sorte io cerco ossigeno vitale luci spente 
per le strade adesso accese nel mio cuore senza confine in cerca di qualcuno 
che sta ad ascoltare le mie parole all'orizzonte a volte pronunciate sopra 
un foglio solo a luci spente senza finte sei solo contro la realtà cerchi di 
capire cosa non ti va nel verso giusto ma del resto io so che questo non 
sarà soltanto un modo per sprecare inchiostro.

Mentre dorme la città respirerò il silenzio e la mia stella mi guiderà 
(mentre) dorme la città su un foglio mi specchierò e un altro giorno vedrò.

Mentre dorme la città respirerò il silenzio e la mia stella mi guiderà 
(mentre) dorme la città su un foglio mi specchierò e un altro giorno vedrò.

.sono le ore 6 e 19 minuti.

 

15) Una Così

Pronto?
Oh Grido sono Thema!
Vai Bello!
Oh ieri sera mi sono troppo innamorato!
Eh tanto per cambiare!
Oh. no no no. ho beccato una tipa, una rossa, da pajura!
Noo come una rossa? Anche io ho beccato una rossa ieri pomeriggio!
Noo.!!


Sai da cosa nasce cosa l'ho invitata a cena la sera sono andata a prenderla 
a casa e dal primo sguardo già avevo che sarebbe stato tutto ok, salto in 
macchina con lei, già dal modo in cui si muove mori-rei sbaverei ma devo 
esser distaccato usare e fare da piccolo Gigolò che ho brevetta-to metodo 
sperimentato; ma questa volta questa rossa mi ha spiazzato al volo una 
Malboro per restare rilassato, mentre ammiravo tutta la sua perfezione si 
toglie la camicia e dice che manca un bottone. Arriviamo, al ristorante, ci 
sediamo parliamo co-me fossero anni che ci conosciamo, poi ero lì che la 
sentivo mi chiama carino fa l'oc-chiolino e piedino quasi svenivo. È 
cambiata la serata questa si è lanciata sono diventa-ta io la preda 
catturata me ne rendo conto camminando con questa Venere a fianco che 
sculettan-do mi sta ipnotizzando. E mi fa: "Andiamo a casa mia sempre se ti 
va." non l'ha ancora detto che stiamo già là mi dice che è per lavorare poi 
dovrà uscire mi fa salire sai già qual è il finale.


Una così non la trovo più. Guarda come mi ha conciato! Una così che mi ha 
stregato! Mi sono innamorato, quella mi ha fulminato! Una così non la trovo 
più. Guarda come mi ha conciato! Una così che mi ha stregato! Mi sono 
innamorato, quella mi ha fulminato!


Oh, oh Grido aspetta un attimo ero lì al locale quando entra sta' tipa, una 
rossa da star male altro che la tua!
Si esagera!
No, no. Perché finché non la vedi non credi mi credi lascia che ti spieghi 
gli altari di ieri due cuori con una fissa sento cupido che mi bussa quando 
dalla porta del locale entra una tipa che stai male e io là dal bancone come 
flirta metto la quarta con il suo sguardo mi fa svenire (.) 1 e 90 ed il 
nasino alla francese mi fa impazzire fumo un'al-tra siga e bevo l'ultimo 
bicchiere in cerca di una scusa ed attacco bottone ora la guardo, mi fissa, 
mi passa in fianco, si ferma mi guarda poi si presenta. Bella che ai miei 
occhi sembra finta è un flash ma nei miei occhi ma nel mio cuore ha già 
lasciato la sua grif. Ed ho il mio pass. è la mia miss con lei mi sento il 
boss e quindi ok gli dico: " Sai ti porterei." ma lei mi ferma e mi dice 
andiamo su da me se vuoi. Fammi tua mi trovo a casa sua, e in men che non si 
dica la sua pelle sulla mia.


Una così non la trovo più. Guarda come mi ha conciato! Una così che mi ha 
stregato! Mi sono innamorato, quella mi ha fulminato! Una così non la trovo 
più. Guarda come mi ha conciato! Una così che mi ha stregato! Mi sono 
innamorato, quella mi ha fulminato!


Non puoi capire cos'è ora ti spiego perché è la più bella per me la tipa è 
senza tabù. Sul petto aveva un tatoo più uno strano piercing all'ombelico 
credimi ti dico che è così.
Scusa un attimo cos'è che aveva tatuato lì dimmi che ho capito male dimmi 
che non è così dimmi che le lenzuola non erano nere (e invece si!) che per 
far luce non usava le candele (e invece si!). Allora pensa te guarda questa 
che diceva che amava me poi s'è fatta un gioco a tre in una sola sera 
pensavo fosse sincera e invece si scaldava solo per la prossima preda.


Una così non la voglio più. ci sono cascato Una così che mi ha stregato. 
quella mi ha solo usato mi ha preso e mi ha gettato Una così non la voglio 
più. ci sono cascato Una così che mi ha stregato. quella mi ha solo usato mi 
ha preso e mi ha gettato.
Una così. non la voglio più te la tieni tu. Una così. non la voglio più te 
la tieni tu. Una così. non la voglio più te la tieni tu. Una così. non la 
voglio più te la tieni tu. Una co-sì. non la voglio più te la tieni tu. Una 
così che mi ha stregato. non la voglio più te la tieni tu. non la voglio più 
te la tieni tu. non la voglio più te la tieni tu. non la voglio più te la 
tieni tu. non la voglio più te la tieni tu. non la voglio più te la tieni 
tu. non la vo-glio più te la tieni tu.
Oh Thema però io mi sono divertito.
Anch'io.
Vai bella!!!!



16) ...Ed è solo l'inizio

Ed è solo l'inizio di una nuova avventura cerchiamo solo spazio in una nuova 
era dove chi c'ha aiutato verrà ricordato e ripagato chi invece infamato 
rimarrà sfumato nel passato solo l'inizio puoi immaginarti il resto nessun 
pregiudizio potrà negarti questo in faccia a chi ci critica alla faccia di 
chi giudica l'evoluzione frenetica frutto di lavoro e pratica.

Inizio il gioco nuovo quando tutto è finito sono partito dal silenzio e 
guarda che ho creato se ti sei stupito tipo mi hai anticipato non è niente 
se paragonato a ciò che non ti ho dato ho tante cose in mente cose da 
portare neanche lontanamente potresti immaginare cosa intende fare questo 
fiore nascente pronto a sbocciare voglio uscire vincente e con la mia gente 
poi voglio brindare pronto a faticare fino all'impossibile rendere 
accessibile anche l'inaccessibile saremo amari al palato degli infami ma a 
quello degli amici veri buoni come il pane è solo l'inizio è da qui che 
parte tutto sembra una scena d'addio invece è solo un debutto è stato 
distrutto ogni muro lungo la strada e ora la storia del futuro cambia piega 
contro ogni sfida ed ostacolo scrivo un nuovo capitolo rima nel cuore e la 
trama solo l'inizio e il titolo ogni riga adesso vuota poi verrà riempita ed 
ogni rima ch'è passata rimarrà scolpita.

Ed è solo l'inizio di una nuova avventura cerchiamo solo spazio in una nuova 
era dove chi c'ha aiutato verrà ricordato e ripagato chi invece infamato 
rimarrà sfumato nel passato solo l'inizio puoi immaginarti il resto nessun 
pregiudizio potrà negarti questo in faccia a chi ci critica alla faccia di 
chi giudica l'evoluzione frenetica frutto di lavoro e pratica.

Passo le giornate col mio socio di Brugherio se non sapete non parlate qui 
si fa sul serio inizia il gioco l'arbitro ha fischiato mi sono allenato ed 
esco sotto il fuoco contorti nelle rime quanto in testa e so che sarà questa 
l'arma nascosta coi piedi a terra resto adesso perché questo è solo lo Start 
fra una stesura con lo Strano e una partita a Mario Cart semino adesso per 
poi raccogliere non serve correre tocca studiare le mosse e la strada da 
percorrere ho tante storie da portare quanto paglia in un fienile faticare 
per riuscire prima legge in questo codice civile personale come il colpo di 
un fucile possa esser letale ed è solo il primo ciak che ti dedico possiamo 
correre in un lampo fino a Mac 10 voglio campare dovendo fare solo quello 
che mi piace fare so che se sarà possibile sarà difficile raggiungere la 
nostra era e in mente resteranno i volti di chi adesso già c'era.

Ed è solo l'inizio di una nuova avventura cerchiamo solo spazio in una nuova 
era dove chi c'ha aiutato verrà ricordato e ripagato chi invece infamato 
rimarrà sfumato nel passato solo l'inizio puoi immaginarti il resto nessun 
pregiudizio potrà negarti questo in faccia a chi ci critica alla faccia di 
chi giudica l'evoluzione frenetica frutto di lavoro e pratica.

Storie dalla strada alla penna come Venditti per ora si lavora poi si 
penserà ai profitti capisci come siamo dal suono che giro sono immune alle 
tue spine come un fachiro parlo per me stesso e per chi sta con me ogni 
concetto che ti porto è come un coro del mio clan questo è solo l'inizio non 
so che cosa verrà dopo però ho in testa un mare di progetti da mettere a 
fuoco è sempre troppo poco ciò che si fa in confronto a ciò che c'è da fare 
fondamentale è saperlo prima di iniziare essere comunque disposti a giocare 
nello scontro fino in fondo pronti per lottare e questa non è semplice 
teoria ma una logica basata sulla pratica mia e di chi gravita in orbita 
intorno a noi come un pianeta siamo solo ai primi passi di una corsa senza 
meta programmo la scaletta per ora non ho fretta ma prima o poi tipo voglio 
arrivare in vetta e avere il mezzo per sanare ogni mio vizio per noi questa 
è solo la fine dell'inizio.

Ed è solo l'inizio di una nuova avventura cerchiamo solo spazio in una nuova 
era dove chi c'ha aiutato verrà ricordato e ripagato chi invece infamato 
rimarrà sfumato nel passato solo l'inizio puoi immaginarti il resto nessun 
pregiudizio potrà negarci questo in faccia a chi ci critica alla faccia di 
chi giudica l'evoluzione frenetica frutto di lavoro e pratica.

Solo l'inizio bello.

Grido.Strano.Thema.THG.

Rima del Cuore.La Cricca...

.S.F..

 

...: © 99-04 GemelliDiversi.net :...  Tutti i diritti riservati. ---> webgrafika: Art DESIGN